FAITH
Strange Opera e Inferno Store presentano
Finissage della mostra personale di Marta Bianchi
su una storia di Andreina Bochicchio
con l’intervento di Paolo Gresta (Parallel Vision)
e live set di Cassandra
a cura di Rossana Calbi
31 ottobre 2020, ore 17.30
live set ore 18.00
Il percorso di Faith è iniziato il 7 marzo, la storia di Andreina Bochicchio sui colori di Marta Bianchi si è fermata subito. L’8 marzo Inferno Store, che ospitava il progetto a cura di Rossana Calbi, era costretto a chiudere le porte come ogni attività del Paese.
La volontà di raccontare della scrittrice, dell’illustratrice e della curatrice non si è fermata, Faith meritava di essere ascoltata ed è diventata un libro edito da Epoké, la casa editrice di Novi Ligure che ha creduto nel progetto e presenterà il volume in occasione della chiusura della mostra nello spazio romano, lì dove è iniziato l’intero percorso di queste tre donne che si sono trovate per raccontare la realtà negli occhi di una ragazzina, simbolo, purtroppo, di migliaia di donne sconosciute ma presenti lungo le strade delle nostre città.
Il racconto poetico sulle immagini graffianti ha trovato posto sui magazine e Paolo Gresta, editor di «Parallel Vision», uno dei primi a voler scoprire i ricordi e la storia di Faith, e lui chiuderà questo primo step, raccontando quello che è accaduto dal 7 marzo.
Faith è stata l’anima invisibile del saggio costruito sull’esperienza dell’avvocata Andreina Bochicchio che, con la giornalista Rossana Calbi, ha tracciato le linee di una mappa disegnata da Marta Bianchi e dispiegata sul numero di ottobre della rivista letteraria Digressioni di Udine.
Se si vuole raccontare una storia, se si ha l’urgenza di dire ciò che importante sapere si riesce a trovare sempre il modo, il 31 ottobre questo progetto, inserito nella settimana dell’arte romana, Rome Art Week, inizia a spostarsi dal luogo in cui è nato: Inferno Store.
Accompagniamo questo congedo con le musiche di Cassandra, che sentenziano le tappe di una via difficile nell’essere dispiegata e interpretata, ma che, come il tratto secco e duro dei disegni di Marta Bianchi, continua a sentire l’urgenza di dire.
Marta Bianchi, illustratrice free lance, vive e lavora a Roma.
Ha accompagnato lo studio del disegno con quello della psicologia e attualmente, oltre a lavorare come illustratrice, svolge la professione di psicologa all’interno di progetti rivolti a donne vittime di tratta a scopo di sfruttamento sessuale e a sex workers.
Fa parte del collettivo creativo Pìcaro, nel quartiere di Trastevere, a Roma, ed è presente su riviste indipendenti, come «Il Ventriloco» e «Yanez Magazine».
Collabora con diverse case editrici: è una delle protagoniste del fumetto collettivo De Core. Il marziano è vivo e lotta insieme a noi, per Edizioni Il Galeone e per Tora Edizioni ha realizzato una rivisitazione dei Tarocchi di Rider Waite. Da giugno 2018 espone le sue opere con il progetto Graphiste, la prima e unica mostra itinerante collettiva dedicata all’illustrazione al femminile.
Andreina Bochicchio è un’avvocata specializzata nel diritto di immigrazione e asilo, ed è un’esperta nell’identificazione e messa in protezione delle vittime di tratta a scopo di sfruttamento sessuale e lavorativo.
Dal 2009 ha lavorato per l’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (OIM) nella precoce identificazione delle vittime di tratta in arrivo via mare a Lampedusa e in Sicilia.
Ha lavorato negli insediamenti informali di Foggia e di Castelvolturno nell’identificazione delle vittime di sfruttamento lavorativo.
Dal 2017 al 2019 ha svolto seminari di formazione sul tema della tratta in molte regioni d’Italia.
Cassandra è un progetto di Claudia “Rae” Acciarino. Già componente di varie realtà musicali del panorama romano (tra cui [godog], XCARACOX, 32db). Attiva su vari fronti con diverse collaborazioni. Il progetto vive in varie evoluzioni con nomi diversi: infine Cassandra.
Ha collaborato con diversi collettivi di improvvisazione di noise radicale (che vede coinvolti altri musicisti della radical impronoise, industrial, power eletronics quali A Happy Death., IRS, Negativeself, Autocancrena, Mario Gabola, Hysm, Grizzly Imploded etc), con Antonio Olivieri di ANGST in un progetto dal nome Malastrana dedicato al cinema horror e al giallo italiano anni ’70 e con il regista disegnatore Francesco Niccolai, con il quale propone un live di connessione con visual disegnati, modellati a mano.
Ha girato l’Italia in lungo e in largo proponendo un progetto sonoro e concettuale, composto da rumore, suoni, immagini, suggestioni, distorsioni, interferenze, voci, viscere, organi, malesseri, pensieri decisamente sbagliati, parole, stato confusionale.
.
Vista la capienza limitata del negozio per entrare in negozio o per sostare all’esterno seguiremo poche semplicissime regole:
👉 Si entra nel negozio massimo due alla volta, muniti di mascherina, il gel igienizzante ve lo formiamo noi.
👉 Fuori teniamo la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro ed evitiamo assembramenti.
👉 I locali interni sono regolarmente igienizzati a norma di legge.
.

Pin It on Pinterest