Waiting Room

Strange Opera e Inferno Store – Roma

presentano

la mostra personale di Manuel Cossu

a cura di Rossana Calbi

e presentazione della fanzine con un racconto di Samuel Daveti

dal 5 ottobre al 30 novembre 2019
inaugurazione: sabato 5 ottobre, ore 18.00
con il live specialissimo degli ARABIAN TOWER!

 

Manuel Cossu apre la stagione espositiva 2019-2020 di Inferno Store. Per la seconda volta a Roma; Manuel Cossu con un progetto personale che si accompagna da una storia: Waiting Room. Dopo la presentazione della fanzine edita da Traccia Studio, una costola del Collettivo Mammaiuto, presso la libreria fiorentina Black Book Spring, Waiting Room arriva nella Capitale: in uno spazio polifunzionale dedicato alla cultura indipendente, Inferno Store.
Waiting Room supera l’idea espositiva: i disegni dell’artista spezzino sono il momento in cui si ferma la parola scritta di Samuel Daveti e diventano un percorso scritto lungo una serie di ricordi. Enzo Tortora, l’eroina, il mostro di Firenze, l’attentato a Reagan, Alfredo Rampi e i Ramones, si cristallizzano nei ricordi di una generazione che è cresciuta con le immagini scorse nell’acquario sempre in movimento guidato dai raggi catodici.
Un progetto espositivo che sarà incastrato tra libri, fumetti e dischi, in cui i segni di Manuel Cossu su carta si incastrano nelle storie di Samuel Daveti.
Una mostra che nasce già come una storia perché è un viaggio nei ricordi a cui si affiancano memorie diverse, non vissute e immaginate ma che hanno sentito lo stupore davanti alle lacrime della Madonna di Medjugorje e la solitudine adolescenziale di cui non ci siamo riusciti a liberare
mai. Storie che erano ferme, come in attesa di essere raccontate.

Manuel Cossu è il batterista della più famosa band punk-rock in Italia, The Manges: l’esplorazione artistica dell’artista
ligure coincide con la sua evoluzione musicale, le sue grafiche sono sulle copertine dei Ramones, Senzabenza, King
Mastino, dei Peawees e stampate sulle t-shirt del più importante festival del genere nella Penisola: il Punk Rock Raduno.
Il fotografo Jacopo Benassi dedica il secondo volume della fanzine B/Tomic interamente all’immaginario dell’artista
autodidatta.
I riferimenti musicali si affiancano alla produzione visuale: le sue tele sono protagoniste del festival di grafica e
illustrazione milanese, Filler, e, prima della mostra capitolina, presentate negli spazi espositivi italiani ed europei.
Samuel Daveti nasce nel 1983 a Grosseto. Socio fondatore dell’Associazione Culturale Double Shot, per il mercato francese sceneggia l’albo Akron Le guerrier (Soleil, 2009) ed è il curatore de volume antologico Fascia Protetta (Double
Shot, 2009). Nel 2011 è uno dei fondatori di Mammaiuto, collettivo di autoproduzione. Sceneggiatore di Un Lungo
Cammino (Mammaiuto, 2014; Shockdom, 2017), che diventerà un film per la casa di produzione cinematografica Brandon Box, nel 2018 scrive I Tre Cani per i disegni di Laura Camelli, storia vincitrice del Premio Micheluzzi al Napoli Comicon 2018 e il premio Boscarato al Treviso Comic Book Festival come Miglior Webcomics. Attualmente sta lavorando alla sceneggiatura de Il Premio per i disegni di Lorenzo Palloni e all’adattamento cinematografico di Un Lungo Cammino.

Un ringraziamento speciale a Federica Pantani e Massimo Zannoni per la collaborazione.

Pin It on Pinterest